Snow Passion | Notizie degli sport in montagna / Attualità  / Incredibile catena di sciagure sulle montagne valdostane

Incredibile catena di sciagure sulle montagne valdostane

Ieri sembra essersi verificata una congiuntura cosmica di
sciagure sule montagne valdostane, anche se solo in minima parte a causa
dell’alpinismo. Due alpinisti svizzeri, una guida alpina ed un cliente, avevano
scalato il Breithorn occidentale e stavano camminando in cresta verso la cima
Centrale. Anche se non si conosce la causa, è probabile che i due siano
scivolati e poi precipitati per alcune centinaia di metri, lungo il versante
italiano.Sempre lunedì mattina, un aereo da turismo francese,
decollato da Grenoble, si è schiantato nei pressi del Naso del Lyskamm nel
massiccio del Monte Rosa. A dare l’allarme sono state due guide alpine che si
trovavano sulla via normale che conduce alla Capanna Margherita. Sono stati
immediatamente attivati i soccorsi e sul posto è giunto l’elicottero della
Protezione Civile che ha proceduto alle operazioni di salvataggio, estraendo
dall’interno del velivolo ribaltato il pilota, che è grave ma si salverà.

Sul Monte Bianco invece è precipitato un elicottero. L’incidente, ha
coinvolto quattro persone: tre sono morti, mentre uno versa in condizioni molto
gravi. L’elicottero era fornito dalla ditta che stava lavorando sulle linee
elettriche del vecchio Rifugio Torino. Lo schianto è avvenuto a circa 3000 metri di quota. A bordo
c’erano il pilota, due tecnici di volo e un operaio dell’impresa edile Cte.
E’ ricoverato in rianimazione in grave condizioni, Andrea Bellinzona,
il pilota dell’elicottero Lama della Helops. Grave anche il giovane operaio
albanese di 30 anni.Nel tragico incidente, hanno perso la
vita Christian Jeantet, di 36 anni di Cogne e Giuliano
Coaro, di 53 anni, entrambi tecnici di volo.

Giancarlo Costa

Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006.